April 7, 2018

February 24, 2018

January 16, 2018

January 10, 2018

Please reload

Post recenti

Il piacere della libertà

February 9, 2018

1/5
Please reload

Post in evidenza

Dei del mare e del vento

May 16, 2018

 

L’idea per questo dipinto, antirealistico e un po’sul grafico, mi è venuta in circostanze abbastanza insolite: mi trovavo in una cittadina sul mare, in autunno, e dalla spiaggia deserta, battuta da un vento forte, guardavo l’orizzonte. La distesa d’acqua biancheggiava di cavalloni spumosi che si rovesciavano sulla battigia con fragore assordante; in lontananza, si profilava un preoccupante terzetto di trombe marine. Pensai che se fossero arrivate sulla terraferma avrebbero portato rovina e sfacelo, e che se le avessi dipinte, le avrei raffigurate come funesti titani. Però, riflettendo in astratto, e sperando che restassero lontane e innocue come poi avvenne, mi dissi che la distruzione non sempre è per il male. Un potere corrotto e dispotico, una palude che esala miasmi pestiferi, un virus patogeno e altre realtà calamitose, non è forse un bene che si cerchi di distruggerle? Soltanto dopo sarà possibile l’avvento di forze nuove, e il risanamento e il rifiorire di ciò che prima era offeso e depresso.

Per questa ragione, nel rappresentare la scena in chiave del tutto differente, mi presi totale licenza dalla natura e le immaginai sotto forma di tre colossali cornucopie, portatrici di abbondanza, veleggianti nel mare calmo del pensiero.  

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici
Cerca per tag
Please reload

Archivio
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2023 by Ryan Fields. Proudly created with wix.com

  • Instagram - Black Circle
  • Facebook - Black Circle
  • Twitter - Black Circle
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now