L'incantatigre

Una notte ho sognato l’incantatrice.

Era nel suo habitat naturale, la giungla asiatica, accanto a un laghetto di cui è la custode, e stava dormendo dentro una conchiglia.

Sapevo chi fosse, lo sapevo dalle mie letture, sapevo che è una creatura magica che veglia sugli animali, soprattutto su quelli che accorrono alle sue acque per abbeverarsi. Dagli umani, invece, si tiene alla larga, un po’ per il suo carattere schivo, un po’ per diffidenza, e, se avvicinata, si difende incantandoli con la musica della sua antica cornamusa. Ascoltando le sue ammalianti melodie, si ammansiscono persino i coccodrilli, i serpenti e le tigri, anche le più feroci; dimenticano in un solo istante la smania famelica e si lasciano cullare dalle note del suo strumento.

Al risveglio, ho subito pensato di ritrarla, così come mi era apparsa, con questo rapido dipinto.




Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square